Adv

martedì 9 ottobre 2012

Google muove i primi passi per diventare Banca. Mentre Amazo... %%% OSSERVATORIO FINANZIARIO %%%

Google muove i primi passi per diventare Banca. Mentre Amazo... %%% OSSERVATORIO FINANZIARIO %%%
Non più sconti, ma veri e propri prestiti. Questa la novità annunciata da Google che, secondo indiscrezioni riprese anche dal Financial Times, sta per lanciare una card e una linea di credito agli investitori delle sue Adwords, gli spazi pubblicitari sulla Rete, ma anche sulla carta stampata. Il finanziamento potrebbe arrivare fino a 100mila dollari al mese con una partenza base di 200. 

Perché questa decisione? Perché le banche hanno rinunciato, anche negli USA, a fare credito e questo credit crunch sta soffocando il mercato pubblicitario. 

L’idea non è nuova: prima a lanciare la proposta di sostituirsi alle banche nel mercato dei finanziamenti, infatti, è stata Amazon. I due big dell’e-commerce e dell’advertising sono dello stesso parere: le aziende non fanno abbastanza promozione e il mercato sta languendo. “Stiamo cercando una soluzione – dicono quelli di Amazon – negare l’accesso al credito inibisce la crescita”. 

Nessun commento: