Adv

lunedì 8 ottobre 2012

Se alla banca preferisco i carabinieri

Dal primo ottobre tutti coloro che ricevono una pensione sopra i 999 euro dovranno avere un conto corrente. Per questo motivo ha colpito l'immaginazione il caso di cronaca del novantenne che porta i risparmi di una vita (circa 50mila per un pensionato di soli 500 euro al mese sono un vero miracolo) non in banca, ma dai Carabinieri.
Della banca non ci si fida più o ci si fida molto poco. Questa mancanza di fiducia mina tutto il sistema e non sono solo gli anziani a temere di venire truffati, ma anche i giovani. Anzi soprattutto i giovani.
Ecco perché spero che questo mio post di oggi infonda in loro un po' di fiducia.

E mi riferisco soprattutto ai giovani che si vogliono sposare, avere figli e quindi mettere su casa. Proprio oggi ne ho incontrato uno a cui avevo consigliato un paio di anni fa di andare a ridiscutere il suo mutuo. Ci è riuscito, mi ha detto, ed è molto contento, perché, grazie a quel suggerimento, ha quasi finito di pagarlo. Cosa gli avevo suggerito (non me lo ricordavo nemmeno più)? Di aumentare l'importo della sua rata (e non al contrario di diminuirla)  con un tasso variabile a spread basso. In pratica, contando su un periodo di tassi molto bassi, gli avevo detto di provare ad accorciare il periodo di ammortamento e di chiudere in anticipo il debito. Ci sta riuscendo. Ed è molto contento.
Perché chiudere un mutuo? Perché un periodo di tassi così basso non dura per sempre. Ergo: o provate a chiudere al più presto con un variabile oppure preferite un fisso sul lungo periodo.
Tempi duri e difficili ci attendono. Con un Pil sotto zero (a fine anno saremo a -4%), una ripresa che non arriverà nemmeno fra due anni, eccetera eccetera, meglio cercare di chiudere i debiti. Non è questione di fiducia, ma di buon senso.
E non c'è bisogno di andare dai Carabinieri, ovviamente.

Alla fine, il novantenne si è fidato di un direttore di banca, la sua, e gli ha affidato i suoi risparmi (meglio che tenerli nelle mutande come faceva lui, ovviamente). E quel giovane con un mutuo ha messo su famiglia. La fiducia nasce anche da casi di successo di questo tipo.



Nessun commento: