Adv

lunedì 9 dicembre 2013

Nel 2014 le banche si dedicheranno davvero ai mutui? Ma solo se trovano un "buon ciente"


Da gennaio si dovrebbe scatenare la ricerca del cliente che acquisti casa e richieda un mutuo. Un buon cliente, con risparmi da parte, affidabile eccetera eccetera. Questo perché la convenzione ABI e Cassa Depositi e Prestiti per il Plafond Casa prevede ben 2 miliardi di euro per sostenere il mercato del prestito ipotecario. E allora? Allora qual è il "buon cliente" per una banca? Il buon cliente per eccellenza è il socio, per le popolari e le territoriali. Il socio o il figlio, parente del socio. Prima di tutto perché il socio ha investito nella banca e perché di solito è anche un risparmiatore. Ed ecco che proprio dal 2014 le banche si dedicheranno a inventare mutui per i soci. E anche luoghi di aggregazione e nuovi servizi di accoglienza per le loro famiglie, anche allargate che potrebbero portare altri potenziali "buoni clienti".
Poi c'è il cliente storico che un mutuo ce l'ha già e ha sempre pagato puntualmente. Peccato che questo cliente di solito le banche non lo considerino affatto, lo dimenticano, anzi, mentre le società come AGOS e simili lo coccolano invitandolo/a a amlpiare il prestito, a rinnovarlo, abbassando la rata (ma non il tasso). E prolungando nel tempo il debito.
C'è poi il giovane con famiglia appena costituita, che è un buon cliente solo se ha anche i genitori che sottoscrivono una fidejussione o meglio due.
Da ultimo, il "buon ciente" è colui che mette sul piatto altri immobili o asset. E questo cliente sta diventando popolare, perché ci sono ormai molti proprietari di immobili, anche nei centro città, con palazzine, negozi e uffici sfitti anche da anni e anni che taglieggiati dalle tasse e dalle spese non sanno più a che santo votarsi. E il San Mutuo potrebbe venire in aiuto. Per mantenere uno status sociale che ormai sta calando dappertutto.
Vedremo.
Intanto a tutti i miei lettori tanti auguri di buone feste.
Dal 2014 questo blog cambierà, perché non voglio e posso occuparmi solo di muti. ormai è un po' riduttivo, visto che il mio lavoro è il marketing bancario a tutto tondo.
AUGURI!

Nessun commento: