Adv

giovedì 7 maggio 2015

3 NO: al prestito per la vacanza, al prestito vitalizio e (perfino) al mutuo

Le famiglie italiane sono prudenti, anzi prudentissime. Risparmiano, fanno i conti e dicono NO. Le proposte di prestiti per le vacanze (leggi qui in OfNews) ad esempio sono anche interessanti, solo che di fatto non interessano perché se i soldi non li hai la vacanza la fai in altro modo oppure ci rinunci e stop. Lo stesso per il NO al prestito vitalizio, troppo caro. Meglio stringere la cinghia o chiedere prestiti ad amici e parenti o pagare a rate, come ormai si fa comunemente anche per le spese condominiali. I tassi così bassi potrebbero essere una opportunità per chi presta denaro, ma di fatto in un momento di forte crisi e soprattutto di abitudine alla crisi, la gente dice NO e basta. Perfino il mutuo, anche se la domanda sembra essere ripartita, di fatto non è più quello duna volta. E quindi serve altro per venderlo (leggi qua).

Nessun commento: